Comunità alloggio

 

Il Centro

LA STRUTTURA

La struttura che ospita la comunità alloggio ed il centro diurno è situata alla periferia est di Codroipo, adiacente il Polo Sanitario, a brevissima distanza dall’ASP Daniele Moro e non lontano dal centro storico. La struttura si sviluppa su un’area verde di 5.800 mq. di cui 1.032 coperti dalla costruzione.

Si tratta di un edificio di nuova costruzione che dispone di spazi adeguati da destinare alle attività dei vari servizi. La progettazione e la realizzazione dell’edificio ha osservato quanto indicato e suggerito dalla normativa regionale e nazionale vigente in materia per la costruzione di strutture atte ad ospitare persone non autosufficienti. Si è potuto realizzare uno standard funzionale in grado di garantire il massimo abbattimento delle barriere architettoniche, la salvaguardia delle norme di sicurezza e assicurare nello stesso tempo un armonioso equilibrio funzionale tra gli spazi interni ed esterni.

La maggior parte del fabbricato si sviluppa al pian terreno su unico livello, mentre nella parte centrale, al secondo livello e nei volumi di risulta della copertura, sono stati ricavati dei locali di guardaroba, lavanderia, stireria e magazzino.

L’ingresso è protetto da un’ampia tettoia di copertura e comunica con l’ala diurna a sinistra e con l’ala residenziale a destra. Nell’ingresso c’è una reception con funzioni di centralino telefonico e controllo per la salita al piano superiore, dove si trovano i locali amministrativi e dirigenziali. Fra l’ingresso e la zona residenziale, a sinistra, si trova l’infermeria dotata di propri servizi igienici, una scala di servizio, il montacarichi e a destra l’ufficio del personale assistenziale ed educativo. La parte diurna è costituita da tre locali maggiori: una sala da pranzo comunicante con un terrazzino fiorito, un laboratorio ed un’ampia veranda per l’attività motoria ed il relax. La zona diurna è dotata di servizi igienici comuni, facilmente raggiungibili dai locali principali. Un’ala della zona diurna è costituita dalla zona cucina attrezzata per la preparazione dei pasti, dotata di lavastoviglie e di dispensa. Nella stessa zona esistono servizi igienici separati per gli operatori e per il personale ausiliario.

L’ala residenziale, a destra dell’ingresso, ha un lungo corridoio che porta alle camere, singole o doppie, per un totale di 16 posti letto, ciascuna dotata di un bagno e di una zona lettura. A metà corridoio è ricavato un piccolo salottino, un bagno di servizio e tre armadi guardaroba. All’inizio dell’ala residenziale, a sinistra, si trovano l’infermeria e, subito dopo, una porta che si apre su un piccolo magazzino, il vano scala con montacarichi che collega il piano inferiore a quello superiore sopra la zona notte, dove si trovano la lavanderia, la stireria, e i locali degli impianti. Sul lato opposto l’accesso al piano superiore è possibile anche per mezzo di un montapersone situato a sinistra nell’ingresso. Al piano superiore, sopra la zona diurna, si trova un’ampia sala riunioni, l’ufficio amministrativo e quello dirigenziale, i servizi igienici ed un archivio. Lo spazio esterno è destinato a giardino ed una parte ad orto per le attività ricreativo/lavorative. La parte anteriore è curata ad area verde, quella posteriore ha un’ampia copertura e viene utilizzata per attività all’aria aperta durante la bella stagione. Sempre sul lato ingresso sono inoltre definiti e delineati parcheggi comuni.

Nel 2020 abbiamo avviato un programma di revisione degli spazi interni per rendere la struttura più adatta a persone che presentano problematiche legate al decadimento cognitivo. Studi recenti propongono soluzioni innovative per portare all’interno della struttura il mondo che l’utenza era abituata a trovare all’esterno. Il corridoio delle camere verrà riprogettato per renderlo simile alla via principale di Codroipo, con panchine e lampioni, che aiutano gli utenti ad orientarsi nella struttura. Le porte delle camere verranno personalizzate per farle assomigliare alle porte dei vari negozi o dei vari uffici, punti di riferimento molto riconoscibili dall’utenza, proprio per facilitare la creazione di mappe mentali. Attraverso l’uso di mappe cromatiche e di ambienti molto diversificati è possibile creare un ambiente ricco di punti di riferimento indispensabili per far vivere la struttura con maggiore serenità, infatti abbiamo notato una progressiva tendenza a perdersi anche negli ambienti conosciuti e a non riconoscere i propri spazi di vita quotidiani, proprio perché troppo simili fra loro ed anche a quelli degli altri utenti.

La storia

L’associazione La Pannocchia O.n.l.u.s. nasce il 14 luglio 1996 da un gruppo di genitori intenzionati a risolvere il problema spinoso del Dopo di Noi.

I soci fondatori sono riusciti a coinvolgere l’opinione pubblica e le Pubbliche Amministrazioni (nazionali, regionali, provinciali e comunali) per la soluzione del problema e hanno costruito nel territorio dell’Ambito del Medio Friuli una struttura di accoglienza residenziale con modulo diurno, denominata “Una Finestra sul Futuro – Dopo di Noi”.

L’associazione gestisce già dal 2001, in convenzione con l’ASS n.4 Medio Friuli e la cooperativa F.A.I. di Pordenone, la comunità alloggio.

La filosofia dei genitori è che “è meglio costruire il Dopo di Noi, Durante Noi”, perciò alcuni ragazzi sono inseriti in modulo diurno con l’intento di rendere il futuro passaggio in accoglienza residenziale un po’ più agevole e meno traumatico, quando il nucleo genitoriale sparirà per naturale contrazione.

Al personale dipendente e agli operatori assistenziali della cooperativa F.A.I. sono state date chiare linee guida di comportamento nei riguardi degli ospiti: rispetto per la loro personalità, il loro vissuto e le loro esigenze personali, rispetto e collaborazione con i loro familiari e realizzazione di attività stimolanti per una maggiore qualità della vita.

Spazi interni

Pianta del piano inferiore.

È il piano abitato e include:

  • Cucine e sala da pranzo
  • Soggiorno
  • Laboratori
  • Infermeria
  • Camere
  • Uffici

Pianta del piano superiore.

È il piano abitato e include:

  • Centrale termica
  • Impianti ricambio aria
  • Lavanderia e stireria
  • Guardaroba
  • Sala riunioni
  • Ufficio/archivio associazione